L’uomo bianco.

E’ arrivato in città il pontefice Papa Francesco. Non lo abbiamo visto, ma sappiamo che c’è,  sentiamo gli elicotteri girare di continuo sopra le nostre teste; vediamo le auto-gru per la rimozione delle macchine girare di continuo sotto casa per tutto il giorno; vediamo quei strani automezzi che puliscono e lavano le strade; vediamo tutta quella mobilitazione di forze dell’ordine in ogni angolo della città;  assistiamo ad una puntualità svizzera dei mezzi pubblici, ma soprattutto abbiamo  speso oltre mezzo milione di Euro per questa  visita di due giorni dell’uomo vestito di bianco. Li avremo spesi per qualcosa di più importante, ma i nostri soldi è il governatore che decide come, quando e perché spenderli. Ci saremo accontentati di vederlo in televisione e tenerci tutti quei soldi per cose molto più importanti, tanto lunedì mattina, non sentiremo più gli elicotteri svolazzare nei nostri cieli, i mezzi pubblici torneranno ad essere in perenne ritardo, le strade sporche come al solito e delle forze dell’ordine nemmeno l’ombra, soprattutto quando servono, quando è importante la loro presenza.